Tedua: il Mowgli winter tour 2018 è da “brivido”

«Un giorno il mondo l‘han fatto tondo affinché tutto torni» recita l’attacco di Vertigini, l’ultimo recente videoclip del rapper Tedua che, con passo felpato ma deciso, lascia la sua amata Giungla per tornare a calcare i palcoscenici metropolitani.

Dopo il successo – e conseguente sold out – della tournée estiva, il trapper genovese punta alla doppietta: parliamo del Mowgli winter tour 2018 che dal 31 ottobre 2018 farà sicuramente innalzare le temperature, in barba alla media autunnale. La data prescelta per l’inizio dei live è quella della notte di Halloween, che sicuramente conferirà all’accezione “da brivido” un altro tipo di significato.

Tedua è uno dei più promettenti esponenti della scena musicale Trap italiana. Solo su Instagram conta quasi 1 milione di followers. A due anni di distanza dal debutto e dal mixtape Orange country, sembrerebbe che il cantante abbia spiegato le ali senza dimenticarsi che «viene dalla strada».

Il tour invernale

Durante i live saranno proposti dal vivo tutti i brani estratti dall’ultimo album d’inediti Mowgli – firmato Sony Music – certificato disco di platino. Ma non solo: i fan potranno ascoltare anche tutti i singoli che hanno contribuito a far volare in alto il trapper, da Vertigini (disco di platino) a La legge del più forte e via dicendo. Il tour vede la presenza sul palco del producer Chris Nolan che ha contribuito alla realizzazione delle 14 tracce contenute nel disco.

Le prevendite del tour organizzato dall’agenzia di booking Thaurus Live sono disponibili sul circuito Ticketone al seguente link.

Ecco le prime date confermate, in continuo aggiornamento:

31/10 TORINO, Wow Club

31/10 GENOLA (Cn), Dejavu

10/11 COLLESALVETTI (Li), Villa del Colle

23/11 NAPOLI, Duel

01/12 MILANO, Alcatraz

08/12 LUGANO, Be Lugano

22/12 NONANTOLA (Mo), Vox Club

23/12 FORTE DEI MARMI (Lu), La Capannina

05/01 MARSALA (Tp), Armony

12/01 FIRENZE, Viper

19/01 MODUGNO (Ba), Demodè

MECNA in tour: “Io, la musica e le luci”

Nome d’arte di Corrado Grilli, Mecna oltre ad essere uno tra i rapper più conosciuti della scena musicale italiana del momento è anche un affermatissimo grafico. Ha realizzato infatti molte tra le copertine degli album dei suoi colleghi (guardare il suo profilo instagram per crederci – @corradogrilli). Sul tour che ripartirà a breve ci racconta: “Abbiamo cercato di riportare sui palchi il mood della cover del disco,ci saranno quindi una tenda blu e una grossa scritta un po’ vintage”.

[jwplayer b9lVFckl]

MERIO torna live dal 15 novembre

Ex fratello Quintale, Merio, dopo un periodo buio è tornato il 28 settembre con il nuovo album “Pezzi di Merio” e dal 15 novembre sarà in tour per l’Italia. “L’album contiene pezzi di me, un riassunto degli ultimi due anni della mia vita. Cosa deve aspettarsi chi viene a sentirci? Una montagna russa di emozioni”.

[jwplayer 4dXNHQtU]

ERNIA: 68 è la mia svolta. Da novembre riparto con i live

Nato e cresciuto a Qt8, quartiere alla periferia di Milano, Ernia, pseudonimo di Matteo Professione, è tra i nomi più promettenti del panorama artistico italiano. Dopo la sfortunata esperienza con i “Troupe d’Elitè”, insieme a Ghali nel 2009 e all’album “Come uccidere un usignolo” pubblicato nel 2017, Ernia torna con “68“. Un punto esclamativo nella vita dell’artista, che rappresenta una svolta. Testi veri e mai banali, caratterizzati dalla totale mancanza di autotune, il software per correggere l’intonazione o mascherare piccoli errori o imperfezioni della voce.”Se dovessi pensare ad una collaborazione? Carl Brave o Frah Quintale. Arisa? Ci penserò”.

[jwplayer PucADGGZ]

Nuovo album per Irama: “Giovani”

Irama, il vincitore dell’ultima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi, presenta tramite un post sui suoi canali social la copertina del nuovo album: Giovani, in uscita il prossimo 19 ottobre. Sarà possibile pre-ordinare la versione esclusiva dell’album autografato su Amazon a partire dal 5 ottobre. Dieci le tracce che lo compongono, quale rappresenterà il primo singolo? Non ci resta che attendere.

TANO E L’ORA D’ARIA: live in Colonne a Milano e nel 2019 a teatro

Voce, chitarra, contrabbasso, batteria e tastiera per un salto nel passato con uno swing anni ’20. Quattro personalità provenienti da differenti regioni d’Italia, che si sono conosciute a Milano un paio d’anni fa, formano il gruppo Tano e l’ora d’aria. Artisti a 360°: musicisti e attori, scelgono questo nome d’arte poiché ritengono che “si è sempre prigionieri di qualcosa, di conseguenza scatta la necessità e voglia di evadere”. Domani 29/9 live alle Colonne di San Lorenzo (Milano), dal 2019 iniziano un tour nei teatri italiani con lo spettacolo “Contenuti zero varietà”.

[jwplayer kF0jr33r]

Ghali e il piccolo fan malato: il concerto è una dedica

Sul palco di Battiti Live, il concerto tenutosi a Lecce, Ghali ha cantato in nome del piccolo fan Ledio, scomparso all’età di 11 anni a causa di una grave malattia.

«Voglio dedicare quest’esibizione a Ledio, 11 anni, che ci ha lasciati questa mattina. È un pensiero per tutte quelle persone che stanno passando un momento di difficoltà, vorrei mandare loro un po’ di energia».

Il rapper era andato più volte all’ospedale Gemelli di Roma a trovare il bambino, regalandogli un po’ di gioia in quelli che sono stati gli ultimi attimi di vita. In due lunghi post, Ghali e il suo dj Dev hanno voluto rendere così omaggio al piccolo combattente volato in cielo.

Di seguito, riportiamo i post di Ghali:

«A volte la vita si complica ma è solo un periodo di transizione, solo un momento. Perché noi non smettiamo mai di esistere, siamo una linea infinita, restiamo per sempre con la nostra energia e i nostri insegnamenti. Non lasciate che nessuno vi faccia credere di avere una vita migliore della vostra, smettetela di sottovalutarvi e di cercare di essere chi non siete realmente. Tutti abbiamo qualcosa da insegnare al prossimo, tutti dovremmo fermarci a parlare anche per un solo secondo. Grazie Ledio di tutto, ciò che ho imparato in questi giorni non ha prezzo, è uno dei regali più grandi che io abbia mai ricevuto. Sei un fratello per sempre, ti porterò con me per sempre in ogni scelta. 

AINÉ live a What’s Up

Giovane cantautore romano, Ainé studia musica fin da bambino. Abituato ad ascoltare jazz con i suoi genitori e nonni, decide di coltivare questa passione e farne il suo mestiere. “Niente di me” è il suo nuovo album che, contrariamente a ciò che dice il titolo, racconta molto di lui: “Sembro molto riservato ma in realtà racconto tutto nelle mie canzoni. Oltre a parlare di me, in queste,  cerco sempre di far in modo che anche una terza persona riesca ad immedesimarsi nei miei testi”.

[jwplayer BS6z2mdj]

LEMANDORLE: “Per un album è ancora presto”

Lemandorle è un progetto che mescola musica da club, pop e cantautorato. “Il nuovo EP si intitola Per un album è ancora presto, perché tutti in realtà se ne aspettavano uno da noi”. Ai microfoni di LatteMiele raccontano il rapporto con i fan: “È il fulcro di tutto il lavoro fatto, è fantastico poter essere a diretto contatto con loro”.

[jwplayer ojuV14sM]

EMBLEMA con “Rumore bianco”

Dopo l’esperienza televisiva ad X Factor, i “The Sunset” si trasformano negli “Emblema” e presentano a radio LatteMiele il loro nuovo singolo: “Rumore bianco”. Ai microfoni Marco racconta quando è nata la sua passione per la musica e come hanno vissuto la recente esperienza televisiva.

[jwplayer V2Q3gbmh]