Ecco come si chiama il nuovo singolo di Ermal Meta

Per Ermal Meta è ora di «riaprire le valigie e mettere ordine alle cose» come scrive sui social a pochi giorni dalla fine del tour Non abbiamo armi – Live.

Ordinare non significa prendersi però una pausa: è in uscita infatti, un suo nuovo singolo estratto dall’album Non abbiamo armi – consacrazione ultima – dopo il successo di Sanremo e il precedente brano Non ci avete fatto niente diventato Disco di Platino.

Il 12 ottobre quindi arriva 9 Primavere: una canzone che racconta di un amore lungo ben 9 primavere – 9 anni – conclusosi pacificamente con un «ti voglio bene».

https://www.instagram.com/p/Bowwy39BaBz/?hl=it&taken-by=ermalmetamusic

 

MECNA in tour: “Io, la musica e le luci”

Nome d’arte di Corrado Grilli, Mecna oltre ad essere uno tra i rapper più conosciuti della scena musicale italiana del momento è anche un affermatissimo grafico. Ha realizzato infatti molte tra le copertine degli album dei suoi colleghi (guardare il suo profilo instagram per crederci – @corradogrilli). Sul tour che ripartirà a breve ci racconta: “Abbiamo cercato di riportare sui palchi il mood della cover del disco,ci saranno quindi una tenda blu e una grossa scritta un po’ vintage”.

[jwplayer b9lVFckl]

Måneskin, live in strada per lanciare Torna a casa

Via del Corso a Roma, piazza XXIV Maggio a Milano: chi fosse passato da quelle parti il 27 settembre avrebbe potuto assistere al live organizzato a sorpresa dai Måneskin per lanciare il nuovo progetto Torna a Casa (Sony). Un vero “ritorno a casa” quello della band che in origine si esibiva, appunto, per strada, e che ora sta registrando il tutto esaurito nella tournée autunnale. Proprio per non lasciare a bocca asciutta i fans Damiano David, Victoria, Ethan e Thomas hanno annunciato nuove date per marzo 2019 a Bologna, Firenze, Fontaneto d’Agogna (Novara), Venaria (Torino), Padova, Milano e Roma.

TANO E L’ORA D’ARIA: live in Colonne a Milano e nel 2019 a teatro

Voce, chitarra, contrabbasso, batteria e tastiera per un salto nel passato con uno swing anni ’20. Quattro personalità provenienti da differenti regioni d’Italia, che si sono conosciute a Milano un paio d’anni fa, formano il gruppo Tano e l’ora d’aria. Artisti a 360°: musicisti e attori, scelgono questo nome d’arte poiché ritengono che “si è sempre prigionieri di qualcosa, di conseguenza scatta la necessità e voglia di evadere”. Domani 29/9 live alle Colonne di San Lorenzo (Milano), dal 2019 iniziano un tour nei teatri italiani con lo spettacolo “Contenuti zero varietà”.

[jwplayer kF0jr33r]

Dopo il Circo Massimo, Laura Pausini punta al Colosseo

«Il mio saluto a te bellissima #roma. È stato un onore cantare davanti a voi avvolta dal #circomassimo per ben due sere! Questi due concerti sono stati il battesimo del nostro #fattisentireworldtour.

Domani mattina partiamo tutti per l’America e il tour proseguirà in Europa (comprese tante date in Italia) da Settembre. Grazie a chi mi dà la forza di credere in me dopo così tanti anni. Non è scontato» scrive un’emozionatissima Laura Pausini sui social.

«Sono emozionata, ma ho meno paura del solito. Sarà l’età. È la prima volta che faccio una cosa così grande senza ansia, evidentemente l’ho smaltita nella settimana che ha preceduto la data zero a Jesolo» aveva scritto poco prima di affrontare la sfida dell’anno: la doppia data al Circo Massimo di Roma, perfetta celebrazione dei suoi venticinque anni di carriera, coronata – in tutti i sensi – dal regalo fattole da alcuni fan: una corona.

Possiamo anche considerare la Pausini come una delle regine della musica italiana. È stata la prima donna a esibirsi a San Siro, a fare tour negli stadi italiani e a conquistare il Circo Massimo.

«Ho fatto San Siro, ora il Circo Massimo. Cosa rimane? Be’, c’è il Colosseo. Sono gli ultimi colpi, bisogna darci dentro». Il Fatti Sentire Worldwide Tour raggiungerà a breve l’America, toccando località come Miami, per poi tornare a settembre in Italia.

Fan di Ligabue gioite: è in arrivo il tour!

Abbiamo dovuto aspettare ma, alla fine, l’attesa è stata premiata. Il 2019? Lo vedo pieno di concerti” ha affermato Luciano Ligabue durante il Collisioni Festival di Barolo, annunciando così – con estrema felicità dei fan – la volontà di tornare a calcare il palcoscenico nei principali stadi italiani. Per il tour del musicista, però, si dovrà aspettare la prossima primavera e secondo quanto riporta La Gazzetta del Sud, sarebbe già stata fissata la prima data. Dove, come e quando? A luglio, nello Stadio San Filippo di Messina!

È dal 2017 infatti, in occasione del Made in Italy tour – l’ultima tournée di Ligabue che contò 52 date nei principali palazzetti italiani e ben 370mila presenze – che il rocker non deliziava i suoi fan con un concerto. Per non parlare poi del fatto che gli ultimi live-show risalgono addirittura al 2014 con il Mondovisione tour. In quell’occasione, il rock all’italiana conquistò persino San Siro e lo Stadio Olimpico di Roma. Ora non resta che calmare gli ormoni da fan e attendere l’annuncio delle date ufficiali.

Ghali e il piccolo fan malato: il concerto è una dedica

Sul palco di Battiti Live, il concerto tenutosi a Lecce, Ghali ha cantato in nome del piccolo fan Ledio, scomparso all’età di 11 anni a causa di una grave malattia.

«Voglio dedicare quest’esibizione a Ledio, 11 anni, che ci ha lasciati questa mattina. È un pensiero per tutte quelle persone che stanno passando un momento di difficoltà, vorrei mandare loro un po’ di energia».

Il rapper era andato più volte all’ospedale Gemelli di Roma a trovare il bambino, regalandogli un po’ di gioia in quelli che sono stati gli ultimi attimi di vita. In due lunghi post, Ghali e il suo dj Dev hanno voluto rendere così omaggio al piccolo combattente volato in cielo.

Di seguito, riportiamo i post di Ghali:

«A volte la vita si complica ma è solo un periodo di transizione, solo un momento. Perché noi non smettiamo mai di esistere, siamo una linea infinita, restiamo per sempre con la nostra energia e i nostri insegnamenti. Non lasciate che nessuno vi faccia credere di avere una vita migliore della vostra, smettetela di sottovalutarvi e di cercare di essere chi non siete realmente. Tutti abbiamo qualcosa da insegnare al prossimo, tutti dovremmo fermarci a parlare anche per un solo secondo. Grazie Ledio di tutto, ciò che ho imparato in questi giorni non ha prezzo, è uno dei regali più grandi che io abbia mai ricevuto. Sei un fratello per sempre, ti porterò con me per sempre in ogni scelta. 

Febbraio

Angelo Branduardi: 9/02 Varese

Calcutta: 5-6/02 Roma, 9/02 Acireale (CT)

Dodi Battaglia: 8/02 Mestre, 14/02 Genova, 15/02 Bologna

Emma Marrone: 15/02 Bari, 16/02 Reggio Calabria, 18/02 Eboli, 20/2 Livorno, 22/02 Ancona, 23/02 Casalecchio di Reno (BO), 26/02 Assago (MI), 27/02 Montichiari (BS)

Eugenio Finardi: 9/02 Busto Arsizio (VA)

Giovanni Allevi: 6/01 Torino

Irama: 28/02 Venaria Reale (TO)

Maldestro: 1/02 Roma

Malika Ayane: 1/02 Varese, 3/02 Trento, 4/02 Udine, 9/02 Brescia, 15/02 Roncade (TV), 17/02 Taneto di Gattatico (RE)

Massimo Ranieri: 5-6/02 Parma

Paolo Conte: 23/02 Genova

Riccardo Sinigallia: 1/02 Roncade (TV), 7/02 Pozzuoli (NA), 8/02 Modugno (BA), 15/02 Perugia, 16/02 Roma

Subsonica: 9/02 Ancona, 11/02 Casalecchio di Reno (BO), 12/02 Padova, 14/2 Torino, 16/2 Genova, 18/2 Assago (MI) 21/2 Roma, 23/2 Firenze

Marzo

Claudio Baglioni: 16/03 Livorno, 23/03 Acireale (CT), 26/03 Reggio Calabria, 29/3 Roma

Dodi Battaglia: 16/03 Trieste, 22/03 Ancona

Emma Marrone: 1/03 Roma

Eros Ramazzotti: 2/03 Torino, 5-6,8-9/03 Assago (MI), 12-13,15-16/03 Roma

Gazzelle: 1/03 Assago (MI), 3/03 Roma

Gué Pequeno: 16/03 Milano

Irama: 1/03 Venaria Reale (TO), 6/03 Napoli, 8-9/03 Roma, 16/03 Padova, 20/03 Brescia, 22/03 Firenze

Nesli: 21/02 Roma, 28/03 Firenze, 29/03 Bologna

Maneskin: 8/03 Bologna, 13/03 Firenze, 15/03 Fontaneto d’Agogna (NO), 16/03 Venaria Reale (TO), 22/03 Padova, 24/03 Milano, 30/03 Roma

Thegiornalisti: 26/03 Jesolo (VE), 28/03 Eboli (SA), 30/3 Acireale (CT)